torna su
Iscriviti alla nostra newsletter
Oggi giochiamo all'aria aperta!
13/04/2015
Mosca Cieca, Bastian Contrario e Quattro Cantoni: classici o più moderni, ecco i giochi che piacciono di più ai bambini. Perfetti per il fisico e la mente.
Read more
Mosca cieca
È uno dei giochi per bambini più antichi, visto che pare fosse già diffuso ai tempi dei romani. Si può giocare ovunque: in cortile, in giardino, al parco. Un bambino viene bendato e tutti gli altri si muovono intorno come vogliono. La “mosca” bendata deve cercare di acchiappare i suoi amici e riconoscerli al tatto. A quasi tutti i piccoli piace molto questo gioco, che aiuta ad acuire i sensi e la memoria ed esorcizza la pura del buio, tipica in molti bambini ancora piccoli.

Bastian contrario
È uno di quei giochi per bambini a cui può partecipare anche un adulto: si sistema in mezzo a un “cerchio” di bambini con una sedia, un cappello, un bicchiere (o qualsiasi altro oggetto preferisca…) ed esegue una serie di movimenti. I bambini devono fare esattamente il contrario di quello che egli fa. Per esempio, se si siede, i piccoli giocatori devono prontamente alzarsi. Chi ripete lo stesso gesto viene eliminato dal gioco e vince l’ultimo bambino che riesce a restare nel cerchio. È un modo divertente per allenare attenzione, memoria e anche i riflessi.

Quattro cantoni
Che i “cantoni” siano 4 alberi, sassi, segni con il gessetto, indumenti… non importa. A ogni cantone si sistema un bambino, mentre un quinto bimbo sta nello spazio delimitato in mezzo. Il gioco prevede che i “bambini dei cantoni” si scambino liberamente i posti mentre lo sfidante deve cercare di occupare il cantone in quel momento libero. C’è anche la variante con la musica: fermandola di colpo al bimbo senza posto toccherà andare nel centro. I quattro cantoni sono un gioco tradizionale, capace di stimolare velocità, attenzione e riflessi.

credit: bimbisaniebelli.it
Close post