torna su
Iscriviti alla nostra newsletter
Un 2016 di piccoli grandi (buoni) propositi
12/01/2016
Mangiare meno cioccolata, non dire bugie (alla mamma, alla maestra, alla nonna), aiutare il compagno in difficoltà… Lo sapete che piccoli buoni propositi per l’anno nuovo aiutano lo sviluppo psichico del vostro bambino, stimolano gli obiettivi nella vita e lo fanno sentire grande? #ReadMore
Read more
Un proposito dopo l’altro, si arriva lontano lontano
Raggiungere un obiettivo richiede impegno, ma una volta che lo hanno raggiunto (anche solo in parte), i bambini provano una grande sensazione di gratificazione che li spinge a impegnarsi ulteriormente per il futuro. Così, quasi senza accorgersene, crescono da tutti i punti di vista.

Più propositi, meno difetti
Quali devono essere i propositi giusti per i più piccoli? Sicuramente obiettivi semplici, che li motivino a migliorare un tratto del loro carattere o del loro comportamento. Per aiutare il vostro bambino ad individuare i suoi buoni propositi, sedetevi alla scrivania con lui muniti di cartoncino e matite colorate. Create un riquadro con una bella cornice e al centro scrivete una semplice lista: “sarò meno chiacchierone a scuola, metterò in ordine la mia stanza prima di cena…” e così via. Si può appendere di fianco al lettino o alla scrivania, in modo che il vostro bambino la veda prima di andare a nanna e quando si sveglia, sentendosi quindi motivato a proseguire nel suo impegno.

W i premi (morali)
Il bambino dovrebbe imparare ad impegnarsi per raggiungere un obiettivo, per la soddisfazione e la gratificazione che questo suscita, non per non per ottenere in cambio un regalo come gratificazione temporanea. Sicuramente potete dimostrare al vostro bambino quanto siete orgogliosi di lui attraverso un premio simbolico, per esempio un adesivo a forma di stellina da attaccare alla lista dei buoni propositi.
Close post